top of page

Profumi ed emozioni

L'aromaterapia è un ramo della fitoterapia, che usa gli oli essenziali, ovvero sostanze volatili contenute nelle piante che conferiscono loro il proprio profumo caratteristico, che le proteggono dai parassiti e dalle malattie.

 

L'olio essenziale è l'anima della pianta da cui è estratto.

Porta con sé i messaggi che quella pianta desidera raccontarci. Ad esempio, il Vetiver parla di radicamento, la lavanda racconta di farfalle e brezza estiva, l'abete di solennità ed elevazione. I messaggi degli oli essenziali sono soggettivi. Quello dei ricordi e delle emozioni che vocano è un viaggio personale e intimo. 

Gli oli essenziali hanno anche funzionalità pratiche di alleviare sintomi partendo da ciò che li causa. Sanno dove agire se sappiamo come utilizzarli nel modo ottimale. 

Per questo ci sono io! Posso consigliarti in base alle tue specifiche necessità.

Ogni olio essenziale ha una sua particolare struttura energetica. Gli effetti degli oli essenziali possono essere molteplici, variano in funzione del tipo di olio essenziale impiegato, del modo d'uso - topico, aromatico, interno - e dalla concentrazione cui viene utilizzato.

Image by Annie Spratt
kisspng-leaf-green-graphics-plant-stem-symbol-5b686009c45fa2.7037764715335669858044.png
logo_terreacqua1_trasparente bianco.png

L'anima della pianta custodita in una boccetta.

illustrazione_rosacanina verdone_edited_
barry-DObNj0ActhA-unsplash.jpg
IMG-20210628-WA0034.jpg

Tra tutti i 18 sensi che possediamo, l'olfatto è il più efficace. 

Un particolare profumo rievoca impressioni e ricordi anche molto lontani.

illustrazione_iperico bianco.png
illustrazione_iperico bianco.png

Questo accade perché l’apparato olfattivo è collegato al sistema limbico (ippocampo e amigdala) che controlla le emozioni, la memoria, i sogni, gli stati d'animo e gli istinti, e al talamo, che assieme ad alcune aree della neocorteccia frontale, è coinvolto nell'interpretazione cognitiva dello stimolo olfattivo.

 

I profumi entrano nella nostra coscienza e per questo gli oli essenziali possono essere un valido stimolo per sbloccare i nodi emozionali

Secondo molti ricercatori la vicinanza anatomica nel cervello del sistema olfattivo con le strutture che elaborano le emozioni, come l'amigdala, o la memoria, come l'ippocampo, fa sì che le sensazioni provate mentre annusiamo un odore vengano «archiviate assieme».

La scelta di un olio essenziale

è individuale e unica, una vibrazione che comunica col proprio sé. Meditazione, consapevolezza e osservazione senza giudizio possono aiutarti a percepire ciò che risuona con te

Image by Camille Brodard

Scopri i tuoi aromi personali, quelli che ti rilassino o ti riempiono di energia.

Gli effetti delle fragranze possono cambiare in base al tuo umore e al momento della giornata, alle vibrazioni che emani.

 

  • Al mattino comincia con la miscela agrumata Citrus Bliss per favorire il buon umore.

  • Puoi proseguire con la menta piperita che per migliorare la concentrazione per lavoro o studio.

  • La sera è indicata la lavanda per favorire l'addormentamento ed il sonno ristoratore.

  • Se hai bisogno di supporto emozionale per momenti di ansia e stress puoi utilizzare all'occorrenza Balance, Serenity, ylang ylang.

 

Questi sono alcuni esempi, ma c'è un molto più vasto da esplorare.

Gli oli essenziali sono un'aggiunta allo stato per questo trovano applicazione in qualsiasi situazione.

In silenzio, annusa l’olio dalla boccetta, oppure mettine una goccia sul palmo della mano e sfrega con l’altra mano per rompere le molecole così che rilascino l’essenza. Chiudi gli occhi ed ascolta le tue percezioni. Cosa ti evoca il tuo olfatto? Ricordi, colori, azioni, luoghi lontani? Riporta questa pratica su un quaderno per tenerne memoria, le emozioni che hai provato rispettivamente ad ogni olio essenziale, cosa ha riempito i tuoi occhi e il tuo cuore? 

Prima di dedicarti alla pratica di ascolto degli oli essenziali puoi provare una tisana di loto blu (ne parlo in questo post per Cosmo Community) oppure chiedimi una miscela di erbe personalizzata con santoreggia, menta piperita e lavanda, ideale per acuire l’intuizione.

La comunicazione con le erbe non è una pratica riservata alle Herbane, è un viaggio che chiunque può percorrere coi propri mezzi, sono sicura che ti porterà in nuove dimensioni di te finora inesplorate. Questa è la magia delle erbe.

illustrazione_malva bianco.png

Aromaterapia sottile

I messaggi degli oli essenziali sono soggettivi. Quello dei ricordi e delle emozioni che evocano è un viaggio personale e intimo. Pertanto è complicato poter dire con assoluta certezza universale come agisce un olio a livello emotivo proprio perché è diverso per ognuno. Ovviamente gli studi hanno contribuito alla lettura di quei messaggi e quanto indicato come suggerimento terapeutico funziona sicuramente. Io ti invito però ad un’esperienza sensoriale, nella quale occorre apertura e intuito. Ecco qualche consiglio per svolgere questa pratica . L’ideale sarebbe cominciare da oli essenziali che aiutano ad acuire i sensi: alloro, eleva la mente e lo spirito, incenso, ideale per la meditazione, bergamotto, stimolazione spirituale, lavanda, associata all’amore universale, menta, stimola l’inconscio, gli agrumi, alleggeriscono la mente e dissipano i pensieri negativi, miscela Neshama, che tradotto in ebraico significa “anima”, eleva l’anima e la parte razionale insieme, miscela Balance, dona armonia e pace.

Image by Meghan Schiereck
illustrazione_iperico bianco.png

Se lo desideri, posso aiutarti nella scelta degli oli essenziali che vibrano con te, consigliarti riguardo le proprietà e gli utilizzi ed accompagnarti in questo meraviglioso viaggio olfattivo.

Compila il box per scoprire insieme gli oli essenziali doTerra di grado terapeutico.

Grazie per il tuo messaggio, risponderò appena possibile!

bottom of page