Racconto di una divinazione: il disgelo secondo le rune

Nelle ultime settimane ho sperimentato il silenzio in varie forme, dall’afonia al social detox, non capendo bene cosa cercasse di manifestarsi, ho semplicemente seguito la corrente.


Ti capita mai di mollare il timone e vedere dove ti porta la corrente?


Nuotando nuotando, mi sono imbattuta in un libro che si chiama “E il giardino creò l’uomo” di Jorn de Prècy (puoi trovare una citazione nel mio ultimo post su IG) un islandese di quasi settant'anni, che nella sua saggia semplicità mi commuove tantissimo. O almeno, settanta è l’età che aveva quando scrisse questo libro; de Prècy nacque nel 1837 e la sua visione della società, della spiritualità perduta nella meccanizzazione, suona tremendamente familiare.


Ti consiglio questa lettura se come hai necessità di sciogliere il ghiaccio che ti ha custodito per tutto l’inverno, cullato come un grembo, impedendo la disgregazione. Questa forza stabilizzante è giunto il tempo che evolva in qualcosa di diverso.